Formaggini e Peveri: vini che profumano di territorio

Azienda vitivinicola Formaggini e Peveri

Oggi vi portiamo a Ziano Piacentino, sulle colline emiliane, per presentarvi l’Azienda Vitivinicola Formaggini e Peveri. Abbiamo intervistato Katia Peveri, una dei due titolari.

Ziano Piacentino, paese di vini e natura

Ziano Piacentino è un piccolo comune in provincia di Piacenza che conta circa 2500 abitanti.
Si tratta di uno dei comuni più vitati d’Italia: da solo produce ben il 70% dei vini DOC di tutta Piacenza.
La sua economia si basa, principalmente, sulla produzione di vini e di salumi e sul turismo enogastronomico.

Chi sceglie di regalarsi una gita a Ziano, infatti, verrà accolto da una miriade di piccole aziende aperte per degustazioni e tour guidati.

Potranno inoltre godere di un panorama mozzafiato in quanto il comune di Ziano Piacentino è composto da 7 colline.

Ma anche gli amanti dell’arte non resteranno delusi. Poco distante da Ziano è possibile visitare la suggestiva Rocca d’ Olgisio, una fortezza costruita su una roccia. Un tempo Monastero, poi dimora di nobili famiglie e rifugio per partigiani, oggi è un monumento nazionale.
Di sicuro interesse anche il Castello di Seminò, risalente al 1027, e il Castello di Agazzano di epoca rinascimentale, situato nella vicina Val Luretta.

Formaggini e Peveri
Il vigneto di Formaggini e Peveri

 

Azienda Vitivinicola Formaggini e Peveri

Buongiorno Katia e grazie per la tua disponibilità. Parlaci un po’ della vostra azienda. Quando è nata e cosa la caratterizza?

L’azienda nasce intorno agli anni ’50 per opera dei miei suoceri, i genitori di mio marito Marco Formaggini. Marco l’ha rilevata nel 1994 e io, invece, sono subentrata nel 2000.

Abbiamo 13 ettari di vigneto e, pur non avendo per scelta la certificazione, applichiamo i metodi dell’agricoltura biologica.
Il nostro obiettivo è produrre un vino buono e sano, che faccia bene, non faccia venire il classico mal di testa del giorno dopo. Vogliamo regalare un’esperienza di piacere a chi ci dà fiducia.

Quali pratiche di coltivazione applicate?

Non pratichiamo il diserbo per eliminare le erbacce infestanti. Tagliamo l’erba oppure zappiamo, a seconda dell’annata e delle condizioni climatiche.
Non utilizziamo insetticidi chimici. preferiamo impiegare prodotti innovativi e a basso impatto come zeoliti e olio di arancio.

La nostra filosofia è di “rinforzo”: cerchiamo di rinforzare le difese immunitarie delle piante in modo che, essendo più forti, si ammaleranno meno e non necessiteranno di trattamenti.
Un po’ come accade per noi esseri umani: se abbiamo un sistema immunitario robusto non ci ammaliamo e non abbiamo bisogno di assumere farmaci.

Negli ultimi anni si discute molto sui solfiti. Voi li utilizzate?

Prima di tutto è necessario fare una premessa: tutti i vini contengono, fisiologicamente, una quantità di solfiti.
Molti non sanno che l’uva, quando fermenta, produce dei solfiti.
Noi ne aggiungiamo una piccola quantità in fase di vendemmia in modo che, con il tempo, la percentuale si abbassi.
Li utilizziamo principalmente per proteggere i lieviti che, senza solfiti, produrrebbero odori sgradevoli.

E per quanto riguarda prodotti di derivazione animale?
Non ne utilizziamo. Non abbiamo, sempre per scelta, la certificazione Vegan, ma i nostri vini, di fatto, sono 100% vegani e, dunque, adatti a tutti.

Vini Formaggini e Peveri
Vini Formaggini e Peveri

I vini dell’Azienda Vitivinicola Formaggini e Peveri

Quanti e quali vini producete?

I nostri vini sono:
1) Pinot Nero che viene vinificato sia sotto forma di spumante bianco sia come spumante rosato.
2) Malvasia: secca frizzante o dolce frizzante o passita.
3) Ortrugo: secco frizzante
4) Bonarda
5) Barbera
7) Gutturnio: fermo o frizzante

Potresti consigliarci qualche abbinamento particolarmente indicato per ciascun vino?

Il Pinot Nero spumante è ottimo per un fresco aperitivo, soprattutto nella stagione estiva.
La Malvasia, vinificata come spumante dolce, è perfetta per accompagnare i dessert. Quella passita, invece, è sorprendente in abbinamento a formaggi erborinati e stagionati.
Ortrugo è delizioso con i primi piatti tipici della tradizione emiliana come i tortelli. Ma, negli ultimi anni, si sta sempre più facendo largo in accompagnamento alla pizza, al posto della birra.
La Bonarda va benissimo con i primi piatti, come i risotti. Viene scelto spesso da chi vuole un vino leggero ma non gradisce i bianchi né i rosati.
Il nostro Barbera, corposo ma più fresco rispetto a quello piemontese, è ideale per accompagnare brasati, arrosti e pietanze di carne rossa.
Infine il Gutturnio, il nostro vino più venduto, è anch’esso molto indicato con i secondi piatti a base di carne.

I vini dell'azienda vitivinicola Formaggini e Peveri abbinati a prodotti locali
I vini dell’azienda vitivinicola Formaggini e Peveri abbinati a prodotti locali

Perché un consumatore dovrebbe scegliere i vostri vini?

Io dico sempre che ognuno deve seguire il proprio palato e, dunque, acquistare ciò che piace.
I nostri vini sono sani, naturali e molto buoni.

Vengono prodotti in un territorio favorevole alla viticoltura e questo conferisce loro un gusto e un profumo inconfondibili.

Comprando i nostri vini si compra una storia, un pezzo di questo territorio. Inoltre si aiuta la microeconomia locale.

 

Vendita e contatti dell’Azienda Vitivinicola Formaggini e Peveri

Dove si possono acquistare i vostri vini?

I nostri vini si possono acquistare o direttamente presso la nostra azienda oppure online sul nostro sito Http://www.formagginivini.it

Durante l’anno, poi, potete trovarci a diverse fiere.
Siamo presenti al MiVino che si tiene a Milano, alla Mostra dei Passiti a Volta Mantovana e al Val Tidone Wine Fest.

Organizzate eventi all’interno della vostra azienda?

Sì, ne organizziamo molti. Soprattutto degustazioni, aperitivi e cene in vigna.

Le cene, in particolare, riscuotono sempre un gran successo in quanto si svolgono in un ambiente molto suggestivo, intimo, a lume di candela.
Facciamo conoscere i nostri vini e, al contempo, proponiamo abbinamenti interessanti con prodotti provenienti da piccole aziende locali. Promuoviamo salute e consumo a Km 0, filiera corta e sostegno ai piccoli produttori.

A Settembre organizziamo la Festa della Vendemmia durante la quale portiamo le persone nel vigneto a raccogliere l’uva. e poi possono anche pestarla. Un’esperienza dal sapore “bucolico” in cui si è totalmente immersi nella natura.

Chi viene a trovarci vuole godersi una giornata lontana dal caos, dallo smog, dallo stress. Noi promuoviamo un turismo esperienziale.

Formaggini e Peveri Le cene in vigna
Le cene in vigna

Per prenotare una visita o per partecipare ad un nostro evento potete o scriverci una mail al seguente indirizzo:
formagginivini@libero.it
oppure contattarci al numero +39 348 953 6489

Per ogni ulteriore informazione sull’Azienda Vitivinicola Formaggini e Peveri consulare il sito http://www.formagginivini.it
e la pagina Facebook http://www.facebook.com/formagginiepeveri

Ringraziamo Katia Peveri per la gentile disponibilità a rilasciarci questa bellissima intervista e per averci fatto conoscere un po’ del suo territorio.

Tag:, ,

Post correlati

by
Post Precedente Post Successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *