La passione per gli alberi tradotta in bonsai di perline di vetro. Ecco le creazioni di Antonina Picone

Fashion designer, sarta e talentuosa artigiana che realizza bonsai in perline di vetro. Lei è Antonina Picone, palermitana, che ha sin da bambina manifestato la voglia e la passione per l’artigianato. Così con la mamma e le zie ricamava o lavorava all’uncinetto o faceva la maglia. Poi è arrivata la voglia di realizzare degli oggetti con le perline di vetro. Così da un fiore esposto in una vetrina di Venezia, è nata la sua curiosità, la sua voglia di imparare quest’arte. Ha acquistato un libro con le nozioni base e poi ha affinato la tecnica sino a realizzare i suoi alberelli. Il primo? Un alberello di mimose. Ne ha realizzati tanti, che sono esposti nel laboratorio lungo il Cassaro (corso Vittorio Emanuele) a pochi passi dalla splendida Cattedrale di Palermo. È un lavoro che richiede molta pazienza e passione: per realizzare un bonsai dai 15 ai 20 giorni.

Bonsai realizzato con perline di vetro verdi

Antonina come ha iniziato a realizzare i bonsai con perline di vetro?

Tutto è nato quando a Venezia ho visto esposto un fiore realizzato con le perline. Da qui, dal mio amore per la natura, è nato il desiderio di realizzare qualcosa di mio. Così facevo fare delle foto di alberi a mio marito e poi li riproducevo in miniatura. Ho iniziato con la creazione di un alberello di mimose. Da lì è iniziata la mia passione per i bonsai e mi sono documentata sulle varie tecniche per realizzarli. Poi ho fatto mie queste tecniche, ho iniziato a studiare come creare i rami, i tronchi e ho cominciato a realizzare dei bonsai che esistono realmente. Ogni bonsai ha un suo significato e quindi nella loro realizzazione tengo conto anche di questo. Ogni realizzazione è correlata da un piccolo cartoncino che ne descrive il significato.

due creazioni di Antonina Picone

Come si realizza un alberello?

Per realizzare un bonsai, faccio prima uno schizzo su come devono andare i rami. Creo il disegno, scelgo le perline adatte e studio la tecnica ad hoc su come realizzare quel tipo di albero.

alberello di mimose realizzato in perline di vetro

Quanto tempo ci vuole per realizzarne uno?

Deve considerare che per infilare le perline nel filo di ottone o zincato ci vogliono circa cinque ore. Immagini che una bobina è di circa 100 metri.  Poi inizio ad avvolgere i fili per creare dei rami. Quindi il tronco e la base e così via. All’inizio compravo le perline di vetro, che si chiamano conteria, proprio a Murano. Ma erano troppo costose, così ho ovviato con perline, sempre di vetro, acquistate in una fabbrica di Milano. Io sono molto perfezionista. Se l’albero dopo averlo montato non viene con la piegatura corretta, che voglio dargli io, sono capacissima di smontarlo e di rifarlo di nuovo.

alberello di palma con perline di vetro

Ha partecipato a delle mostre con le sue creazioni?

In realtà un mio ramo di mimose adesso è in esposizione grazie ad un collezionista, il signor George Ragnar Levi, al Glass Museum di Ebeltoft in Danimarca.  È nato tutto per caso. Una mattina il signor Ragnar Levi è entrato nel mio laboratorio e ha acquistato questo ramo di mimose. Poco tempo dopo, mi ha scritto per comunicarmi questa bella notizia.

Altragamma ringrazia Antonina Picone per la sua preziosa collaborazione e per aver risposto alle nostre domande.

Tutte le immagini presenti nell’intervista sono di proprietà di Antonina Picone.

Sulla pagina Facebook potrete ammirare i suoi lavori.

 

Tag:, , , ,

Post correlati

by
Post Precedente Post Successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!