Gioacchino Sensale, lo chef di Capaci che trasforma il cibo in piatti esclusivi. Il segreto? L’amore per ciò che si fa

Il profumo del pomodoro fresco che cuoce nella pentola sul fuoco con mamma e nonna in cucina, davanti ai fornelli: è un atto d’amore per i figli, per la famiglia. Da questa visione, dal pensiero della trasformazione del cibo, è rimasto affascinato e sin da subito ha manifestato il desiderio di fare lo chef. Già da ragazzino. Così Gioacchino Sensale, 38 anni, oggi chef di successo, tecnico di laboratorio presso l’Istituto alberghiero Mursia di Carini e consulente di aziende per le quali si occupa a 360 gradi di curare ogni aspetto che riguarda la ristorazione: dalla struttura della cucina, alla selezione e formazione del personale, passando dalla produzione in cucina del menu. Collabora con L’Accademy del “Gambero Rosso” e il Blu Lab di Catania. Gioacchino è una persona dinamica, fantasiosa, creativa e di stile che non si ferma mai. Con il desiderio di perdersi nella sua cucina dove passa ore a creare o meglio, a trasformare il cibo: dai grissini al pane, dalle salse ai primi e ai secondi e perché no, anche i dessert: altra sua passione infatti è la pasticceria.

CUBO DI ANGURIA: Anguria in osmosi di gelsomino

Gioacchino vive a Capaci, un luogo a pochi passi dal mare, in provincia di Palermo, dove il dolce suono dell’acqua echeggia, ma dove anche l’acqua salata diventa un elemento per cucinare, ad esempio, il polipo. Gioacchino mira sempre a realizzare un piatto esclusivo.

FIORI DI ZUCCA: Fiori di zucca con ricotta al limone, ricci di mare e semi di zucca

Ha studiato all’Istituto alberghiero di Palermo, ma già a 14 anni, quando ha parlato ai suoi genitori di questa sua voglia di imparare a cucinare, i genitori hanno creduto in lui e lo hanno assecondato. Da qui la sua prima esperienza a lavorare direttamente in una cucina di un piccolo ristorante di Capaci, che oggi non esiste più. Qui i primi passi verso un mondo fatto di fatica ma anche e soprattutto di soddisfazioni.

GAMBERO: Crudo di Gambero rosso di Mazara su gelèe di cetriolo, yogurt al limone

È stato insignito del premio “Orgoglio Siciliano 2012” conferito dalla S.I.E. Ha  partecipato ad Expo Milano in qualità di Chef testimonial della Sicilia. Riveste la prestigiosa nomina di Ambasciatore del Gusto, lo chef Sensale è stato due volte Medaglia d’oro e titolo di campione d’Italia assoluto agli Internazionali d’Italia con il Culinary Team, e un argento ai Mondiali di cucina a Lussemburgo. Componente NIC biennio 2010 – 2012 (Nazionale Italiana Cuochi).

ZUPPETTA DI GAMBERO: Zuppa di gambero al miso con carciofi

È originale nei suoi abbinamenti, nella creazione dei suoi piatti. A proposito del polipo infatti, lo chef ci spiega e svela una sua ricetta per cucinarlo.

Polipo cucinato nell’acqua di mare

Il polipo va cotto nell’acqua di mare, poi scottato in padella e accompagnato da una crema di carote e zenzero con gocce di salsa d’aglio. Salsa d’aglio che conserva l’aroma senza portare problemi di digestione perché questa salsa viene preparata facendo bollire l’aglio, senza anima, nel latte per tre volte, cambiando il latte, poi va frullato e setacciato.

DESSERT: Bavarese alla vaniglia e lampone su biscotto croccante al cioccolato di Modica e salsa alla gianduia

La sua è una cucina misuratamente creativa, capace di esaltare le materie prime, grazie ad un forte legame con il territorio. Nei suoi piatti risalta il patrimonio gastronomico del territorio, da cui attinge sapori dalla assoluta pienezza e dall’uso sapiente di tecnica e passione.

Sensale regala ai lettori di Altragamma anche un’altra sua ricetta. Si tratta di un primo: spaghetti di grano duro con crudo di gambero rosso e gocce di prezzemolo alla liquirizia.

Spaghetti di grano duro con crudo di gambero rosso e gocce di prezzemolo alla liquirizia

Ecco di seguito la ricetta:

Ingredienti per 4 pax:

Spaghetti di grano duro 400 gr

 

Per la salsa:

Olio EVO 150 gr

Cipolla bianca     100 gr

Carote 100 gr

Sedano 80 gr

Basilico 10 foglioline

Gambero rosso 400 gr

Ghiaccio tritato 1 cubetto

 

 

Procedimento:

In una pentola versare l’olio EVO e lasciarlo scaldare, aggiungere i carapaci dei gamberi lavati accuratamente (la polpa la teniamo da parte per completare la ricetta), lasciarli tostare e man mano va avanti la tostatura schiacciarli con un cucchiaio.

Preparare un trito grossolano con sedano, carota e cipolla, e quando il profumo del gambero sarà intenso aggiungerlo ai carapaci, lasciare rosolare il tutto e aggiungere le foglie di basilico .

Coprire con del ghiaccio tritato e lasciar cuocere a fuoco lento per almeno 50-60 min.

Passare in uno passaverdure e filtrare accuratamente.

Aggiustare di sale e pepe.

Per le gocce di prezzemolo alla liquirizia:

Olio EVO 150 gr

Prezzemolo 1 mz

Acqua frizzante 50 gr

Ghiaccio qb

Liquirizia purissima in polvere 5 gr

 

 

Procedimento

Dopo aver pulito il prezzemolo, scottarlo per appena 10 secondi in acqua bollente e raffreddarlo immediatamente in acqua e ghiaccio. In questo modo avremo fissato il colore delle foglie. Dopo di che porlo in un contenitore con il ghiaccio e l’acqua frizzante, frullare il tutto e filtrare, bisogna ottenere un liquido verde intenso, profumare con la liquirizia e se fosse necessario inspessire la clorofilla con qualche grammo di Xantana.

 

Per il crudo di gamberi:

Olio EVO 20gr

Polpa di gamberi

Pepe nero qb

Sale qb

 

Eliminare dalle code dei gamberi il budello, sciacquarle e asciugarle.

Tagliare in maniera grossolana ed irregolare, condire con l’olio, il sale ed il pepe nero appena macinato. Preparare una quenelle con due cucchiai avendo cura di non compattare molto la carne dei gamberi.

Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata e scolarli a metà cottura.

La cottura va terminata in padella con la salsa che abbiamo già preparato,

disporre sul piatto, lasciar cadere delle gocce di clorofilla di prezzemolo e liquirizia sul nido di spaghetti che abbiamo preparato e porre in cima la quenelle di crudo di gambero non fredda da frigo.

Completare con un filo di buon olio evo.

Altragamma ringrazia Gioacchino Sensale per l’intervista

Tutte le immagini sono di sua proprietà

Qui la sua pagina Facebook

Tag:, , , , ,

Post correlati

by
Post Precedente Post Successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!